chi siamo

Il marchio MOM costituisce l’acronimo che identifica l’attività svolta – in collaborazione – da Ivan Moscatelli, Stefano Olivieri e Piermario Masciocchi nell’ambito dell’architettura e dell’interior design. Nasce nel 2005 come studioMOM e rinominato successivamente – nel 2015 – archiMOM.
Dal 1999 un gruppo di progettisti collabora alla redazione di progetti, costruendo un solido patrimonio di esperienze condivise che diventano, nel 2005, un progetto collettivo unitario – sotto un’unica sigla – un team che opera nel campo dell’architettura seguendone i processi nelle diverse fasi: dalla progettazione alla realizzazione, dal dettaglio alla dimensione del paesaggio, operando a diretto servizio dei clienti.
L’esperienza archiMOM nasce con l’idea di realizzare uno studio interdisciplinare, la complessità della normativa e la necessità di offrire servizi di qualità hanno motivato la scelta di specializzazione professionale ampliando le collaborazioni – quando la complessità del progetto lo richiede – ma mantenendo sempre il coordinamento al proprio interno come unico referente per la committenza, al fine di poter soddisfare qualsiasi tipo d’incarico professionale.
Particolare attenzione è rivolta alla fase di realizzazione di ogni opera: il cantiere è affrontato come un laboratorio in cui la scelta dei materiali e la cura dei dettagli diventano un momento decisivo per la completa riuscita del progetto.
L’esperienza che ogni singolo ha maturato nel corso del proprio iter professionale si è sommata a quella degli altri componenti del gruppo, permettendo un continuo confronto delle diverse fasi progettuali e di cantiere, consentendo processi di verifica e controllo delle criticità fino a determinarne le soluzioni ottimali – seguendo il processo dall’ideazione al cantiere.

Ivan Moscatelli
Ivan Moscatelli nato a Milano nel 1973, si laurea in architettura al Politecnico di Milano, dove svolge l’incarico di assistente alle cattedre di Progettazione architettonica e di Teoria e tecnica della progettazione. Docente nelle materie di tecnologia delle costruzioni e topografia presso istituti tecnici professionali. Collabora con neolaureati, professori e assistenti della facoltà di architettura nell’Associazione culturale di Architettura e Psicologia. Svolge inizialmente la propria professione all’interno di uffici tecnici di imprese edili. Collabora – poi – con importanti aziende nel settore immobiliare nei ruoli di project management occupandosi di progettazione e direzione dei lavori.

Stefano Olivieri
Stefano Olivieri nato a Sesto San Giovanni (MI) nel 1972, si diploma geometra presso l’Istituto E. De Nicola. Frequenta la Facoltà di Architettura presso il Politecnico di Milano. É architetto autodidatta. Dopo un periodo di collaborazione e pratica presso studi di architettura e imprese edili con il ruolo di direttore di cantiere, collabora con neolaureati, professori e assistenti della facoltà di architettura nell’Associazione culturale di Architettura e Psicologia. Le competenze maturate nel proprio iter professionale lo portano ad occupare, all’interno dell’esperienza archiMOM, oltre al ruolo di progettista e di assistenza alla direzione dei lavori, quello di interior design: progettazione degli ambienti e studio delle soluzioni di arredo.

Piermario Masciocchi
Piermario Masciocchi nato a Como nel 1968, si diploma geometra presso l’istituto C. Cattaneo di Milano. Collabora presso lo stabilimento di prefabbricazione di strutture in cemento armato precompresso con incarichi di gestione delle commesse, direzione lavori, coordinamento e organizzazione delle operazioni di trasporto e montaggio e incarichi di controllo tempi e metodi relativi alle lavorazioni. Esperienza nel campo imprenditoriale dell’edilizia, nel ruolo di project management. Si occupa di progettazione e direzione dei lavori. Collabora con studi peritali come consulente tecnico di parte. Certificatore energetico accreditato presso la Regione Lombardia. Patentino Regionale all’esercizio di coordinamento alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica dell’amianto ai sensi della legge 257/92.